Lo spaghetto di Marchetto: Prossima settimana con correnti atlantiche,poi possibili parziali insidie dal precoce gelo Russo.

Buon pomeriggio!

Il ciclone mediterraneo innescato dallo scorrimento di aria fredda dall’est Europeo sul mediterraneo si è ormai dissolto lasciando inondazioni e danni e con esso anche il periodo sotto media termico.Da questo weekend e fino a metà settimana circa saremo influenzati da correnti più miti atlantiche che porteranno sia un’aumento di temperatura che locali rovesci e questo grazie alla manovra di affondo del vortice Canadese verso l’Europa.Allo stesso tempo un’anticiclone polare dirotterà su Russia da prima  e poi verso tutto l’est Europeo la prima colata di aria gelida della stagione.Al momento sembra una percussione bella tosta con temperature ad 850 hpa sulla Russia a -10 e valori sotto zero anche su gran parte dei paesi più meridionali verso i Balcani.Tale situazione potrebbe influenzare,seppure parzialmente, anche l’Italia segnatamente sul versante Adriatico con venti freddi,ma clima abbastanza secco.Cercheremo di tenere sotto controllo le manovre delle figure bariche,ma al momento ci sembra che l’azione di disturbo al vortice polare siano favorevoli a tali scenari.Ci aggiorniamo.

PRECISAZIONE: Il grafico elaborato in questa rubrica è specifica per una macro area posizionata all’incirca nella zona costiera centrale adriatica e riguarda una emissione delle 4 giornaliere.Tale situazione incide notevolmente sulla precisione della tendenza sopratutto con lo scorrere della scala temporale.

M. Lucarelli