Lo spaghetto di Marchetto:Maltempo Pasquale ai nastri di partenza.Periodo freddo e ventoso,ma non scoraggiamoci!

Buon pomeriggio!

Siamo giunti alla vigilia delle festività Pasquali ed in questi momenti più che mai cresce il desiderio di capire che tempo farà in modo da programmare al meglio questi momenti di festa ed aggregazione.A dire la verità,da giorni si è capito che ci sarà poco da aspettarsi dal punto di vista meteo,ma questo non vuol dire perdere la tradizione festiva e sacra di questa giornata.Se andassimo a confrontare i valori termici previsti in quota per Pasqua e Pasquetta e li confrontassimo con quelli di Natale ci accorgeremmo che sarà più freddo nelle prossime festività che come sempre cadono in periodo primaverile piuttosto che quelle Natalizie nel primo mese invernale.Naturalmente le proporzioni non sono le stesse per tanti fattori sopratutto astronomici e meteoclimatici,ma spesso accade proprio perchè la primavera,sopratutto nella sua parte iniziale è spesso caratterizzata e condizionata da scambi termo dinamici figli del collasso fisiologico del vortice polare e dei condizionamenti stratosferici precedentemente avvenuti.Sarà ancora una volta così.Anche se non con valori record assisteremo all’ avvenzione di un periodo particolarmente fresco/freddo e perturbato.Già stamattina ne abbiamo avuto i sintomi,ma la parte intensa del peggioramento sta evolvendo in queste ore al largo del Tirreno fin verso Liguria ,Toscana e Lazio con piogge intense,ma con una ventilazione ancora mite.Nelle nostre zone Adriatiche il peggioramento arriverà in tarda serata ed ancora di più nel corso della notte quando comincerà anche l’afflusso di correnti fredde da nord est.Localmente ci saranno cumulate abbondanti e per domani anche possibili criticità.Quota neve in abbassamento attorno ai 1000 mt,ma forse anche meno.Nel corso della giornata la situazione tenderà a migliorare,ma il freddo ed il vento condizioneranno anche la giornata di Pasquetta con locale instabilità.Tale situazione tenderà ad acuirsi martedì con l’arrivo di un nucleo freddo anche in quota e locali rovesci o temporali.Da mercoledì,più o meno l’anticiclone delle Azzorre sembrerebbe guadagnare strada verso il mediterraneo centrale apportando un miglioramento più organizzato.Per ora vi faccio i migliori auguri di buona Pasqua da parte mia e da tutta la redazione invitandovi,come sempre a non farvi condizionare più di tanto dalle previsioni,ma basandovi sempre al buon senso ed all’osservazione sopratutto delle condizioni reali.A presto.

M. Lucarelli