Seasonal Weather Forecast – Primavera 2018

Domani 1° Marzo 2018, la Primavera meteorologica farà il suo ingresso, mentre, astronomicamente parlando, la Primavera entrerà il 20 Marzo alle ore 16:15, in tale giorno le ore di buio si equivarranno ore di luce. Da questo giorno in poi, le ore di luce andranno ulteriormente aumentando sino al solstizio d’estate.

L’Inverno appena passato, è stato per la gran parte, un Inverno nei canoni del periodo, infatti quasi ovunque, eccetto rari casi, si è concluso in media o sotto media termica, mentre pluviometricamente, si è concluso in media o sopra, specie nei versanti Adriatici.

Da segnalare nello specifico :

  • Dicembre leggermente sotto media termica e sopra media pluviometrica.
  • Gennaio sopra media termica e precipitazioni in media o leggermente sotto media.
  • Febbraio tipicamente invernale, soprattutto dopo la prima decade, sotto media termica e sopra media precipitativa. Aggiungerei due righe sull’evento che ha interessato buona parte d’Europa e d’Italia e che sta giungendo al termine, un evento da scrivere negli annali meteorologici, soprattutto per il gelo molto intenso, ma anche per le nevicate diffuse.Le nostre tendenze sono state rispettate appieno, mese per mese, senza tante sorprese.

Ora, come sempre, cercheremo di capire l’evoluzione del tempo per i mesi futuro e vi ricordiamo che, ciò che vedrete e leggerete, sono tendenze meteorologiche, non previsioni e non possono essere utilizzate per pianificare attività umane, ma hanno solo scopi scientifici ed informativi. Ricordiamo inoltre che le mappe, rappresentano una media di probabilità, di avere, sul maggior numero di giorni nel mese, la configurazione o le anomalie descritte.

Marzo 2018 avrà uno spostamento delle figure bariche a discapito di Gennaio e Febbraio, infatti ritroveremo un Vortice Canadese abbastanza sotto tono, mentre ritroveremo il Vortice Polare, tra Europa e Russia, seppure comunque in ricompattamento, come vedono gli indici stratosferici. Allo stesso modo, ritroveremo un’anomalia barica sotto media, soprattutto in Europa Occidentale, mentre ritroveremo ancora un anticiclone propenso a stare tra Groenlandia e Canada. Altro fattore sarà un anticiclone in Asia Minore, propenso a visitare il mediterraneo di tanto, in tanto. In Italia, ci attende un periodo generalmente leggermente sopra la media del periodo, dove i sopra media saranno maggiori al Centro ed al sud. Precipitazioni generalmente in media con il periodo, leggermente sotto media nel Sud Italia.

 

 

Aprile 2018 pochi cambiamenti per il mese di aprile, ma uno abbastanza sostanzioso, troveremo il vortice polare più centrato in Europa, il quale manderà depressioni verso il mediterraneo, mentre sia ad occidente che ad oriente, ritroveremo due anticicloni, pronti ad ergersi sia verso nord, quando a allungarsi verso il mediterraneo. In Italia, ci attendiamo un periodo sostanzialmente in media con il periodo, specialmente al Nord e Centro Italia, mentre al sud potrebbe risultare leggermente sopra media. Le precipitazioni risulteranno in media su tutto il territorio italiano.

 

 

 

Maggio 2018 ultimo mese di primavera, che solitamente tende più all’estate, specialmente degli ultimi giugno che abbiamo avuto. Ritroveremo uno spostamento delle figure bariche, in preparazione alla stagione estiva, infatti ritroveremo verso il mediterraneo, l’invadenza dell’anticiclone azzorriano, con possibili componenti africane, mentre a sud est dell’Europa ritroveremo depressioni che scalzeranno l’anticiclone dei mesi scorsi. Vortice Polare che ritorna verso il Canada, con una depressione d’Islanda piuttosto invadente.  In Italia, le temperature risulteranno generalmente sopra la media del periodo. Precipitazioni in media o leggermente sotto media con il periodo.

 

 

E con questo, vorrei ringraziarvi per l’attenzione ed augurarvi buona Primavera.

 

Matteo M.