Lo spaghetto di Marchetto(speciale San Ciriaco patrono di Ancona): Maggio apre col maltempo.Lenta stabilizzazione in un contesto primaverile.

SPSPSPS

Buon pomeriggio.
Da Anconetano il periodo che va dal primo al quattro maggio mi sta particolarmente a cuore vista la presenza della tradizionale fiera di San Ciriaco.Tendenzialmente ed anche statisticamente è noto che difficilmente nel periodo di questa manifestazione (che termina con la festa del patrono)si possano trovare condizioni meteo particolarmente stabili ed anzi spesso piogge e temporali(ce ne sono stati di molto violenti in passato!) la fanno da padrone.Anche quest’anno sembra si rispetti questa coincidenza che in fondo tanto strana non è visto che maggio è un mese in cui i contrasti primaverili sono maturi.E così domani primo maggio piogge e temporali guasteranno i programmi sia di chi programmava di fare compere tra le bancarelle di Ancona,sia chi aveva programmato il classico pic nic.La perturbazione proveniente dal nord Europa col suo percorso verso levante insisterà fino alla giornata di lunedì.Martedì tempo in miglioramento,ma un piccolo debordo di aria fresca dall’alto Adriatico porterà nuova instabilità fino proprio il giorno del patrono.Proseguo di settimana con tempo migliore,ma che poi dopo il weekend vedrà il ritorno di instabilità sopratutto pomeridiana in quanto ci troveremo sul lato orientale dell’alta pressione ponendo il fianco a rimasugli instabili della precedente perturbazione che resterà attiva sui Balcani.Tempo più stabile e mite al momento solo dopo la prima decade,ma come al solito ci aggiorneremo.
Un mio consiglio ,se mi permettete, è quello di non fasciarsi la testa con delle previsioni non certo rosee,ma di affidarsi sopratutto all’osservazione del tempo,del cielo,giorno per giorno.Quindi,ombrello a portata di mano senza arrendersi….in fondo sono sempre previsioni,non certezze.
Marco Lucarelli