Lo spaghetto di Marchetto:Inverno demotivato.Nessun colpo di coda.

GPGPGPGP
Buon pomeriggio!
Ci avviamo mestamente verso la conclusione di questo inverno insulso ed a quanto pare senza neanche un colpo di coda degno di questo nome.Nelle prossime 48 ore assisteremo all’ennesima rimonta dell’anticiclone Africano con obiettivo principale la nostra penisola che anche se molto transitoria avrà con se valori termici in quota assai anomali per il periodo.Transitoria perché da inizio settimana saremo influenzati da correnti Atlantiche più fresche con piogge e piovaschi sparsi e neve a quote medio alte a fasi alterne per tutta la settimana con ampio spazio anche per il sole.Verso il prossimo weekend si sveglia l’anticiclone delle Azzorre che con un’ottima pulsazione verso nord attiva la discesa di un lobo del vortice polare,peccato che la sua posizione decisamente troppo occidentale lo dirigerà verso la penisola Iberica con un’iniziale rimonta termica sull’Italia e successivo raffreddamento per aria polare marittima di rientro.Piogge sparse e locali temporali,vista la caratteristica della massa d’aria.Insomma,visto l’andamento della stagione si pensava ad una chiusura un po più appariscente,ma anche il dinamismo che verrà non farà arrivare l’ultimo freddo invernale degno di nota.Anche se siamo ormai abituati,prepariamoci alla nuova imminente stagione.A presto.
PRECISAZIONE: Il grafico elaborato in questa rubrica è specifica per una macro area posizionata all’incirca nella zona costiera centrale adriatica e riguarda una emissione delle 4 giornaliere.Tale situazione incide notevolmente sulla precisione della tendenza sopratutto con lo scorrere della scala temporale.
Marco Lucarelli