Lo spaghetto di Marchetto: L’inverno si maschera da autunno.Perturbazioni atlantiche riportano piogge e neve sui monti.

DHDHDH

Buon pomeriggio!
Certo,senza andare a scomodare il 2012,anni addietro di questi periodi potevamo godere di un clima decisamente più consono alla stagione,ma è inutile piangersi addosso visto che non dipende da noi.Dispiace e sopratutto preoccupa questa farsa che da troppo tempo continua sopratutto per eventuali carenze idriche visto l’avanzare della stagione e la scarsissima neve su Alpi ed Appennini.Se non altro da questo punto di vista la situazione pare evolversi in meglio.Non avremo un clima rigido per carità,ma sarà abbastanza “autunnale”da riportare neve anche abbondante sopra i 1000 mt sulle Alpi e un po più in alto sugli Appennini.Già domani (domenica) si inizierà dalle Alpi con il centro(parlando di Adriatico)meno coinvolto.Poi ci sarà un’altro passaggio assai perturbato attorno a metà settimana ed infine un’ulteriore verso il weekend.Questa cadenza di saccature Atlantiche porterà anche un’altalena termica cadenzata da peggioramenti e miglioramenti,ma restando comunque sempre di un paio di gradi sopra la norma.
Per ora insomma l’inverno riparte dall’autunno,vedremo poi nel corso del mese se ci possa essere occasione per se pur sporadici ritorni di fiamma dell’inverno dato che sia per decorso stagionale,sia per via dei disturbi a livello stratosferico e sia per statistica,febbraio è pur sempre un mese dai connotati invernali.Ci aggiorniamo.
PRECISAZIONE: Il grafico elaborato in questa rubrica è specifica per una macro area posizionata all’incirca nella zona costiera centrale adriatica e riguarda una emissione delle 4 giornaliere.Tale situazione incide notevolmente sulla precisione della tendenza sopratutto con lo scorrere della scala temporale.
Marco Lucarelli